Trova del tempo per te per alleviare lo stress

Coccolati un po’ di più! Quando ti viene l’impulso di fare qualcosa di gratificante per te, non rimandare a quando avrai più tempo, fallo subito! 
Ogni sera prima di andare a dormire compila un quaderno annotando tutto ciò che hai fatto durante la giornata partendo dall’ultima cosa in ordine temporale fino ad arrivare alla prima: in questo modo acquisterai più consapevolezza di ciò che costituisce la tua routine.
Per ogni punto segna anche come ti ha fatto sentire (felice, motivato, annoiato, agitato…) e assegnagli un livello di importanza (molto importante, importante, poco importante, senza importanza..).
Questo elenco ti aiuterà a distinguere ciò che ti è davvero utile o che ti rende felice, da ciò che invece è superfluo o è solo motivo di stress.
Prova a eliminare queste incombenze dalla tua giornata, libererai del tempo che potrai dedicare a te e a ciò che ti rende felice.    

UN MOMENTO DI ...

Ogni mal di testa ha la sua storia. E riscriverla è più facile di quanto immagini. Scoprilo con i 9 racconti del nostro Mental Coach Giovanni.
Tutti a lieto fine. Tutti da leggere. Trova quello che più parla di te e seguine i consigli, per scrivere il tuo, di lieto fine.

SCOPRI GLI ARTICOLI DEL BENESSERE

  • GODITI IL VIAGGIO...

    Cibo, ritmo del sonno, fuso orario, clima… sono tutti fattori che possono scombussolare non poco il nostro organismo, specialmente per chi è soggetto a mal di testa. Leggi
  • CURARE PER PREVENIRE

    Chi soffre di mal di testa può subire disagi e limitazioni per buona parte della vita, sia per il dolore sia per i sintomi associati. Per questo è importante imparare a riconoscere i sintomi del mal di testa e curarlo tempestivamente con un farmaco di pronto intervento. Leggi
  • MAL D'AUTUNNO: ECCO IL MAL DI TESTA DA CONGESTIONE NASALE

    Anche un banale raffreddore, se trascurato, può trasformarsi in un terribile mal di testa da congestione nasale. La congestione nasale è riconoscibile perché non solo porta naso chiuso, ma anche quel dolore che scatta quando si muove la testa in avanti o quando si toccano le zone del viso sopra le cavità nasali. Leggi
  • UN TWEET CON L’EMICRANIA

    Quando i social network si dimostrano uno strumento prezioso per la ricerca: Twitter e l’emicrania. La curiosa ricerca è stata condotta dall’Università del Michigan e ha coinvolto 21741 tweet di persone affette da emicrania sparse fra Stati Uniti ed Europa. Leggi