Bevi 2 bicchieri d’acqua mattino, pomeriggio e sera

Come fare per imparare a bere acqua regolarmente?
Anzitutto scrivi su un quadernino tutti i motivi per cui non bevi acqua (non ho mai sete, non mi piace, mi dimentico..) e aggiungi “per 21 giorni mi impegno a bere 1 litro di acqua al giorno”.
Metti la data e firmalo, in questo modo fissi un obiettivo temporale e puoi cominciare subito, senza scuse.
Compra 21 bottigliette d’acqua da ½ litro, così da averne sempre una pronta quando esci di casa alla mattina: devi finirla entro l’ora di pranzo e acquistarne un’altra per il pomeriggio.
Se hai paura di dimenticarti di bere, metti un promemoria ogni due ore sul tuo smartphone o sul tuo cronografo da running, se ne hai uno, in modo che il cicalino ti ricordi di farlo.
Se vuoi, compila un “diario dell’acqua”: per ogni giorno del tuo percorso segna l’ora in cui bevi, cosa stai facendo nel frattempo e come ti fa sentire bere.

UN MOMENTO DI ...

Ogni mal di testa ha la sua storia. E riscriverla è più facile di quanto immagini. Scoprilo con i 9 racconti del nostro Mental Coach Giovanni.
Tutti a lieto fine. Tutti da leggere. Trova quello che più parla di te e seguine i consigli, per scrivere il tuo, di lieto fine.

SCOPRI GLI ARTICOLI DEL BENESSERE

  • I benefici dell'attività fisica per l'emicrania

    Il regolare svolgimento di esercizio fisico ha effetti benefici su frequenza, intensità e durata degli attacchi di emicrania e cefalea tensiva. Leggi
  • SE IL BOTULINO È UN RIMEDIO PER L’EMICRANIA…

    Forse ti starai chiedendo com’è possibile che il botulino rappresenti un rimedio per l’emicrania. Ebbene: il botulino, o botox, è una tossina che viene prodotta in natura da alcuni batteri. Leggi
  • PEDALA CHE TI PASSA!

    Gli scienziati del Cephalea Headache Centre di Göteborg hanno stabilito che esiste una stretta relazione tra il mal di testa e uno stile di vita sedentario e che fare sport aiuta a prevenire il mal di testa. Leggi
  • Cos’è la cefalea muscolo tensiva?

    La cefalea tensiva ha caratteristiche di ripetitività e si presenta nei periodi di maggiore stress: generalmente i dolori si prolungano per un periodo minimo di 30 minuti fino a qualche giorno; se si ripete per almeno 15 giorni al mese si definisce cronico. Leggi