COME PREVENIRE LA CEFALEA MUSCOLO TENSIVA

Prevenzione

COS’È LA CEFALEA MUSCOLO TENSIVA?

Riconoscere i sintomi e il disturbo

Come riconoscere e prevenire la cefalea muscolo tensiva?

La cefalea tensiva ha caratteristiche di ripetitività e si presenta nei periodi di maggiore stress: generalmente i dolori si prolungano per un periodo minimo di 30 minuti fino a qualche giorno; se si ripete per almeno 15 giorni al mese si definisce cronico.

Di norma, se non trascurato e curato adeguatamente già dai primi sintomi, il dolore da cefalea tensiva non inficia la vita sociale: ecco 7 piccoli accorgimenti che ti aiuteranno a prevenirlo.

  • Impara a gestire l’ansia e lo stress
  • Prenditi del tempo per fare esercizio fisico costante
  • Fai pasti regolari ed evita il digiuno
  • Mantieni una postura corretta alla scrivania
  • Non sforzare gli occhi quando usi il computer o utilizzi un tablet
  • Assicurati di dormire un numero di ore regolare per notte
  • Prova a tenere un diario del mal di testa in cui annotare data, ora e occasione in cui è occorso il tuo mal di testa. Hai provato a scaricare qui la nostra app I Mal di Testa? È gratis e può essere un valido aiuto per te.

La maggior parte dei pazienti che soffrono di mal di testa riescono a lenire il dolore assumendo farmaci analgesici reperibili facilmente in farmacia senza prescrizione, tuttavia nei casi in cui il mal di testa si presenta più di tre volte a settimana o se il dolore non si placa, è consigliabile consultare il medico curante per adottare una terapia adeguata.

Gli articoli del benessere

  • IL MAL DI TESTA E LA METEOROPATIA

    Sono circa 15 milioni gli Italiani che si scoprono meteoropatici e avvertono mal di testa o mal di schiena all'arrivo di una perturbazione o un temporale.

  • MAL DI TESTA, SESSO E…NO AMORE, STASERA NO!

    «No amore, ho mal di testa!». Frenate gli allarmismi: non è una scusa per non fare sesso, né un segnale di crisi. C’è una correlazione fra mal di testa e sesso e la cosiddetta cefalea da sesso esiste.

  • FILA A LETTO SENZA TV!

    Controllare la posta elettronica, dare l’ultima sbirciatina ai social network o rispondere ai messaggi della buonanotte: sono tutte abitudini che causano il mal di testa, perché estremamente nocive per il sonno e, di conseguenza, fattori di rischio per l’insorgere della cefalea.

  • SESSO E MAL DI TESTA: SVELIAMO L’ARCANO!

    I ricercatori dell’Università di Munster, in Germania, hanno indagato sul rapporto fra sesso e mal di testa somministrando un questionario a circa 800 pazienti affetti da emicrania cronica e 200 affetti da cefalea a grappolo.