Hai selezionato: attacchi frequenti

Si parla di attacchi frequenti quando gli episodi di mal di testa sono ravvicinati e il dolore è prolungato. Quando il mal di testa si presenta da almeno 3 mesi per più di 15 giorni al mese invece, può trattarsi di un caso di emicrania cronica ed è consigliabile consultare uno specialista.

Gli articoli del benessere: Attacchi frequenti

  • Che mal di testa hai? Cefalee primarie

    Le cefalee primarie riguardano quei disturbi per cui non è identificabile alcuna causa sottostante precisa.

  • Il Diario del Mal di Testa

    I mal di testa non sono tutti uguali. Per questo abbiamo creato l'App I Mal di Testa, un diario che ti permetterà di raccogliere e organizzare le informazioni che riguardano il tuo mal di testa: intensità e localizzazione del dolore, qualità e ore di sonno, le tue abitudini alimentari e molto altro.

  • MAL DI TESTA, COSA FARE?

    Distinguiamo quali siano i casi in cui occorre recarsi da un medico specialista, e fare degli esami approfonditi, e quali quelli in cui è sufficiente prendere una pastiglia.

  • “IL MIO MAL DI TESTA DA STRESS… FORSE.”

    Alice convive con il suo mal di testa da venticinque anni. Proprio per questo, le abbiamo chiesto di parlarci del suo rapporto con il mal di testa, come è cambiato nel tempo e come influenza la sua vita

  • LE FORMULE MAGICHE DEL MAL DI TESTA

    L’automedicazione è spesso molto utile per impedire che il disturbo si aggravi e che il dolore diventi difficile da tollerare, ma deve essere fatta per tempo, scegliendo il farmaco giusto e assumendolo nei dosaggi corretti.

  • CURARE PER PREVENIRE

    Chi soffre di mal di testa può subire disagi e limitazioni per buona parte della vita, sia per il dolore sia per i sintomi associati. Per questo è importante imparare a riconoscere i sintomi del mal di testa e curarlo tempestivamente con un farmaco di pronto intervento.

  • SE IL BOTULINO È UN RIMEDIO PER L’EMICRANIA…

    Forse ti starai chiedendo com’è possibile che il botulino rappresenti un rimedio per l’emicrania. Ebbene: il botulino, o botox, è una tossina che viene prodotta in natura da alcuni batteri.

  • UN TWEET CON L’EMICRANIA

    Quando i social network si dimostrano uno strumento prezioso per la ricerca: Twitter e l’emicrania. La curiosa ricerca è stata condotta dall’Università del Michigan e ha coinvolto 21741 tweet di persone affette da emicrania sparse fra Stati Uniti ed Europa.

  • SE IL MAL DI TESTA È UN SINTOMO DELLA METEOROPATIA

    L’Università di Cincinnati ha prodotto una curiosa ricerca che sembra evidenziare un collegamento tra la comparsa di fulmini durante un temporale e l’attacco di mal di testa. Insomma, in alcuni casi è vero: il mal di testa è un sintomo della meteoropatia!

  • DOTTORESSA JEKYLL E MRS HYDE

    L’andamento dell’emicrania durante la vita fertile della donna è strettamente legato alle fluttuazioni ormonali ed è frequente la ricorrenza di ciclo e mal di testa.

  • PICCOLE DONNE CRESCONO (CON IL MAL DI TESTA DA CICLO!)

    Nessuna donna sfugge all’impietoso mal di testa da ciclo mestruale, nemmeno le più giovani! Uno studio del Children’s Hospital Medical Center di Cincinnati infatti rivela che la correlazione tra mal di testa e ciclo mestruale compare sin dal menarca.

  • Il MAL DI TESTA È DONNA

    Qual è il motivo per cui è più frequente il mal di testa nelle donne piuttosto che negli uomini? Quando si tratta di bambini e mal di testa, maschi e femmine sono colpiti in egual misura. Ma crescendo sono decisamente le donne a lamentare più spesso un attacco di emicrania.

  • CHE FARE QUANDO HAI UN FORTE MAL DI TESTA?

    Se hai un forte mal di testa è meglio cercare un rimedio ai primi segnali. Secondo uno studio dell'Università di Copenaghen, il mal di testa forte aumenta del 68% la possibilità che si verifichino lesioni o alterazioni cerebrali.

  • Cefalea a grappolo

    La cefalea a grappolo è una rara forma di cefalea che alterna periodi in cui compaiono gli attacchi – detti "grappoli" - e periodi di benessere.

  • Consumo eccessivo di farmaci causa emicrania

    Alcune farmaci possono peggiorare l’emicrania o scatenare attacchi di cefalea anche in chi non ne soffre abitualmente.

  • Emicrania con aura

    L’emicrania con aura è più rara della forma senz’aura e colpisce il 30% dei pazienti con emicrania, i sintomi più comuni sono di tipo visivo.

Videopillole di Attacchi frequenti

I racconti di Attacchi frequenti

  • Combatti il mal di testa ai primi sintomi.

    Il papà avrebbe voluto un maschio e invece… Per questo Rita per tutta la sua vita ha resistito con determinazione a qualsiasi avversità, compreso il mal di testa. Ma forse non è questa la strategia giusta per affrontare questo fastidioso nemico, vero Gioaladino?

     

  • Non eccedere coi farmaci, consulta il medico.

    Sulla personalità creativa e solare di Alessandra si allunga l’ombra dell’ipocondria che la spinge a preoccuparsi di qualsiasi sintomo e ad assumere farmaci in eccesso in ogni occasione, creando un circolo vizioso. L’intervento di Gioaladino sarà provvidenziale per regalare a questa giovane artista una nuova speranza.