Hai selezionato: alcol

Che l’alcol sia un agente scatenante del mal di testa non è certo una novità, specialmente nei soggetti emicranici. La cefalea può comparire entro 3 ore dalla bevuta (cefalea immediata) o tra le 5 e le 12 ore successive (cefalea tardiva).

Gli articoli del benessere: Alcol

  • CIBI E MAL DI TESTA IN VACANZA

    La triade cibi, mal di testa e vacanza, può essere un vero incubo e per chi è soggetto a mal di testa, anche questo piacere può tradursi in un episodio di dolore.

  • IL MIO GROSSO GRASSO MAL DI TESTA

    No, il peso corporeo in questo caso non ha a che vedere con la prova costume, ma, ancora una volta, con il mal di testa: secondo una ricerca della Dexel University di Philadelphia anche l’eccessivo accumulo di adipe all’altezza dell’addome è responsabile del mal di testa.

  • L’ALFABETO DEL MAL DI TESTA

    Esiste una relazione fra mal di testa e alimentazione, ecco dalla A alla Z tutti i cibi alleati e avversari del mal di testa.

  • Mal di testa: come giocare d'anticipo

    Controllare la propria dieta, ridurre o eliminare l’alcol e abolire il fumo, svolgere una moderata attività fisica, evitare di assumere posture corrette e dormire un numero di ore costante per notte… sono davvero piccoli gli accorgimenti da adottare per condurre una vita più sana!

  • BERE ALCOLICI PUÒ CAUSARE L'EMICRANIA?

    Bevande alcoliche e alcuni cibi, come cioccolato e limone, contengono infatti sostanze quali le tiramine, la feniltilamina e i fenoli che sono ritenute responsabili di stimolare la vasodilatazione, una delle cause a sua volta degli episodi di mal di testa.

  • CONSUMO DI ALCOLICI E MAL DI TESTA

    Assunzione moderata di alcolici non è un fattore di rischio per emicrania, elevate quantità possono causare cronicizzazione di cefalee tensive.

  • MAL DI TESTA E ALIMENTAZIONE: QUALI SONO I CIBI A RISCHIO

    Oltre a stress e variazioni meteorologiche, l’assunzione di determinati cibi è considerata una delle cause più capaci di indurre cefalea.